forse

mercoledì 12 luglio 2017

D'estate

D'estate si scatenano i piromani, un tipo di delinquente punito anche meno dello stalker e si viene a sapere che certi paesini esistono grazie a sconcertanti fatti di cronaca: Garlasco sembra Cabot Cove, tutta colpa della signora Fletcher?
Soffro la solitudine circondata da "sognatori dal carattere solare" dediti alla cultura del biologico, vegetariano e che altro ne sanno, ma con l'encefalo di polistirolo:
- per favore non spruzzare quella roba ché sono poli-allergica...
- ah, non preoccuparti io uso solo cose naturali.
Certo, in effetti le graminacee le producono le compagnie petrolifere.
D'estate l'imbecillità imperversa come il calzino corto col sandalo di gomma e la musica scadente a volume eccessivo che tracima da finestre e finestrini alla periferia di una civiltà decaduta senza consapevolezza.  
Puoi liberamente andartene in giro conversando con le voci della tua malattia mentale e sembrare un figo con l'ultimo modello di smtp, perché questi dannati sognatori non hanno abbastanza fantasia da farsi un vero amico immaginario, stanno connessi tra loro pagando un canone vantaggioso.
D'estate, causa il caldo: marciscono, appassiscono, si sciolgono, vanno a male... o bruciano.